Il controllo biologico

Garantire una crescita sana e proficua alle nostre piante significa spesso doversi cimentare nella lotta contro gli insetti fitofagi.
Sopratutto in ambienti chiusi come le serre, ben presto la comparsa di questi parassiti evolve in una vera e propria invasione che finisce con la morte delle piante e delle colture.
Nessun veleno innocuo pu˛ garantire una vittoria totale senza recidive e senza nel tempo ottenere generazioni di parassiti pi¨ resistenti.

mosca bianca mosca minatrice sciaride
afide ragnetto rosso cocciniglia cotonosa
tripide lepidottero oziorrinco

Prima di passare all'attacco chimico, vale sempre la pena di sperimentare una soluzione naturale!

Questa consiste in due fasi :
1) Ristabilire le migliori condizioni di crescita possibile.
Una colonia di parassiti si stabilisce sempre su una coltura giÓ sofferente!
Controlla e correggi nei limiti del possibile la composizione del terreno, la temperatura e l'umiditÓ, l'esposizione.

2) Introduci insetti che sono i nemici naturali dei parassiti infestanti.
Questa operazione non debella totalmente i fitofagi, ma tende a ridimensionare la popolazione al di sotto di una soglia di pericolositÓ, in una posizione di equilibrio con quella degli insetti predatori, che funziona come agente di controllo.

I parassiti

Afide

afide

Gli afidi possono rappresentare un serio problema alle colture per la loro enorme capacitÓ di riprodursi e la loro crescente resistenza ai pesticidi.
Gli afidi si nutrono con la linfa delle piante, il loro morso pu˛ causare l'arricciamento delle foglie e una crescita stentata, oltre alla possibilitÓ di trasmissione di virus.
Producono infine una melata che rappresenta un buon substrato per funghi (fumaggini) con le caratteristiche macchie scure.
Le femmine sono vivipare, gli afidi sono attivi dalla nascita e mutano quattro volte prima di diventare adulti, gli afidi alati si spostano con facilitÓ estendendo l'infezione.

Soluzione biologica :

Icneumonide - Aphidius colemani

Cecidomide - Aphidoletes aphidimyza

Icneumonide - Aphidius ervi

Coccinella - Hippodamia convergens

Neurottero - Chrysoperla carnea


Ragnetto rosso

ragnetto rosso

Tetranychus
Puo avere una colorazione dal giallo al rosso, al marrone scuro, ne esiste una variante gialla con due puntini neri
Il ragnetto rosso ha una grande capacitÓ riproduttiva e diventa un grosso problema in poco tempo.
Attraversa cinque stadi : uovo, larva, protoninfa, deutoninfa, adulto, tutti osservabili sulla coltura.
Le larve, le ninfe e l'adulto producono ragnatele che presto ricoprono la pianta, si nutrono di linfa provocando dei puntini gialli visibili sulle foglie, la pianta diminuisce la crescita e la produzione, spesso muore, anche perchŔ attraverso il morso vengono trasmessi virus.

Soluzione biologica :

Il ragnetto rosso predilige condizioni di bassa umiditÓ, aumentare quindi l'umiditÓ ambientale, anche per favorire i nemici naturali.

Acaro predatore - Phytoseiulus persimilis
phytoseiulus persimilus
Richiede temperatura sopra i 20░ e umiditÓ sopra il 75% per alcune ore al giorno, sopravvive solo in presenza del ragnetto rosso.
Succhia le prede lasciando il guscio svuotato.

Acaro predatore - Amblyseius californicus
Amblyseius californicus
Tollera alta temperatura e bassa umiditÓ, si nutre di vari acari fitofagi che succhia completamente.

Dittero predatore - Feltiella acarisuga
Feltiella acarisuga
Particolarmente indicata dove sono presenti infestazioni localizzate in cui insidia le proprie colonie.


Cocciniglia cotonosa

cocciniglia cotonosa

Soluzione biologica :

Icneumonide - Anagyrus pseudococci

Icneumonide - Leptomastix dactylopii

Coccinella predatrice - Cryptolaemus montrouzieri


Tripide

tripide

Il tripide attraversa sei stadi: uovo, due stadi larvali, prepupa, pupa e adulto. La trasformazione in pupa avviene sul terreno. Il tripide danneggia la pianta perchŔ ne succhia la linfa, e con il morso trasmette virus.
Soluzione biologica :

Acaro predatore - Amblyseius cucumeris
Amblyseius cucumeris

Acaro predatore - Amblyseius degenerans
Amblyseius degenerans

Miride predatore - Orius laevigatus, majusculus e insidiosus
Orius laevigatus Orius majusculus


Mosca bianca

mosca bianca

Soluzione biologica :

Icneumonide - Encarsia formosa

Icneumonide - Eretmocerus californicus

Miride predatore - Macrolophus caliginosus
Macrolophus caliginosus


Mosca minatrice

mosca minatrice

Soluzione biologica :

Icneumonide - Dacnusa sibirica

Icneumonide - Diglyphus isaea


Sciaride

sciaride

Soluzione biologica :

Acaro predatore - Hypoaspis spp.

Nematode - Steinernema feltiae


Lepidottero

lepidottero

Soluzione biologica :

Icneumonide - Trichogramma brassicae

Miride predatore - Podisus maculiventris


Oziorrinco

oziorrinco

Soluzione biologica :

Nematode - Heterorhabditis megisdis


aggiornamento:
agosto 2003

axeb.it ę 2003
tutti i diritti sono riservati
vietata la riproduzione anche parziale